//
stai leggendo...
Concerti, Resoconti

Le 70 candeline dei “Cantori del Friuli”

Il gruppo fondato da Luigi Garzoni di Adorgnano ha festeggiato con un concerto.

Nel 1945 il maestro Luigi Garzoni di Adorgnano fondava il gruppo corale “I cantori del Friuli”, affidandogli il compito di cantare e trasmettere l’anima musicale più profonda della gente friulana, quella che sgorga dalla vita quotidiana e dai sentimenti che sempre accompagnano la nostra esistenza.

“70 anni di friulanità” ha voluto essere, quindi, il titolo più giusto per il concerto celebrativo di questo avvenimento, che si è svolto nei giorni scorsi all’Auditorium della “Beata Vergine delle Grazie”. In una sala stracolma di spettatori ha preso il via un programma speciale, interamente dedicato alla Villotta, grande passione del maestro Garzoni e vera espressione della musicalità spontanea della nostra terra. Un nugolo di gonne variopinte e “stafets” ricamati, caratteristici del nostro costume friulano, hanno animato gioiosamente il palco dove, una dopo l’altra, hanno preso forza e vivacità anche all’accompagnamento del fisarmonicista Nicola Rossi, le “fiorite”, raccolte di villotte popolari, che il maestro Garzoni ha raccolto dalla viva voce degli anziani e raggruppate per argomenti. Intervallati con le Villotte anche alcuni canti come “Friul” e la be nota e popolare “Roseane” dedicata ai friulani della Val di Resia.

Graditissimo l’intermezzo nel quale il fisarmonicista Massimo Pividori ha sorpreso il pubblico con tre deliziosi brani di autori friulani, mentre con “Mamolusse” è stato reso omaggio al grande poeta gradese Biagio Marin, ai suoi versi struggenti con la musica di Luigi Garzoni, per proseguire con la “Fiorita di Villotte Carniche”, per cantare la Carnia tanto amata da Garzoni e infine con la “Fiorita di Villotte Nuziali”, particolarmente amata da I cantori perché inizia con il motto del Coro, scritto da Garzoni: “E jo cjanti solamentri che par consolami me!”

Allegria, gioia e nostalgia sono state le protagoniste di questa serata tutta dedicata alla gente e alla nostra terra, terminata con la consegna di una targa-ricordo al Presidente della Provincia Pietro Fontanini, agli ex maestri Romano Del Tin e Serena Vizzutti, alla Presidente dell’Uoei Laura Schiavi, al presidente dell’Uscf Federico Driussi, al presidente storico Mario Cipolla. Targa ricordo anche a due coristi speciali: Elda Lenarduzzi Bulligan, corista-poetessa, e Anna Perico Musto, in memoria del marito Gianguido Musto.

Rosanna con I Cantori del Friuli

Annunci

Discussione

I commenti sono chiusi.

Informativa per i lettori

Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu, oppure leggere la Privacy Policy di Automattic
wordpress counter
Annunci